IT ES EN FR PT    Login

Aumenta il numero di minori vittime della tortura

Svizzera - 11  aprile  2016


Preoccupa l’aumento di minori vittime di tortura registrato nell’ultimo anno dalle Nazioni Unite. 

Secondo un comunicato stampa dell’Ufficio dell’Alto Commissario ONU per i Diritti Umani, il Fondo Volontario delle Nazioni Unite per le Vittime della Tortura (UNVFVT) e le sue organizzazioni partner denunciano un numero crescente di bambini e adolescenti vittime di tortura.

 

Si legge nel comunicato che la stima di bambini e adolescenti vittime di tortura che hanno ricevuto assistenza da parte delle organizzazioni finanziate dal UNVFVT è di 5279 nel 2016; nel 2015, le organizzazioni hanno riferito di aver assistito 3995 vittime di età fino ai 18 anni.

 

“Questi numeri forniti dalle organizzazioni finanziate dal UNVFVT sono allarmanti. La tortura sta riapparendo, e riappare con una sorta di accettazione. Nulla giustifica questo crimine, e tuttavia la tortura è presente ovunque, persino contro i bambini che sono i più vulnerabili in queste situazioni”, ha commentato Laura Dolci-Kanaan, Segretario del UNVFVT.

“Urge la necessità di concentrarsi sulle esigenze specifiche di assistenza e riabilitazione per i bambini. Lo dobbiamo a loro e alle generazioni future”, ha aggiunto.

 

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, Zeid Ra’ad Al Hussein, ha affrontato la questione in una discussione di esperti tenutasi a Ginevra venerdì 8 aprile. Medici, avvocati, operatori sociali e psicologi hanno parlato di come trattare i bambini vittime e di come prevenire la trasmissione delle conseguenze traumatiche da una generazione all’altra.

 

 

Per saperne di più:

 

Comunicato stampa

United Nations Fund for Victims of Torture: www.ohchr.org/torturefund

Twitter: @UNHumanRights
Facebook: unitednationshumanrights
Instagram: unitednationshumanrights
Google+: unitednationshumanrights
Youtube: unohchr