IT ES EN FR PT    Login

Consiglio di Amministrazione di FMSI

Italia - 3  marzo  2017


Si sono svolti il 23 e 24 febbraio, presso la sede della Fondazione, la riunione preparatoria e il Consiglio di amministrazione di FMSI. Erano presenti tutti i membri del Consiglio, Jimena Djauara Grignani (Brasile), Inmaculada Maillo (Spagna), Gianfranco Cattai (Italia), Fr. Allen Sherry (Australia), Fr. Libardo Garzón (Colombia) e Michael De Waas (Presidente, Sri Lanka); ha partecipato anche Imma Guixe (Spagna), consulente del Consiglio di Amministrazione.

 

Marzia Ventimiglia, in qualità di Direttore generale della Fondazione, è intervenuta per illustrare le attività del 2016 ed alcune questioni specifiche affidatele dal Consiglio. Ha inoltre presentato alcune linee strategiche per l’ufficio, una struttura per le risorse umane e la proposta di budget per il 2017, oltre al manuale delle funzioni e delle procedure aggiornato. 

 

Dopo aver ascoltato la relazione del Direttore generale sulla situazione, il Consiglio ha deciso di creare tre gruppi di lavoro per: Pianificazione strategica, Advocacy, Raccolta fondi, coinvolgendo membri del Consiglio stesso e dello staff. I gruppi di lavoro riporteranno al Consiglio durante la prossima riunione a luglio.

 

Il pomeriggio del 23, i membri del Consiglio hanno partecipato ad una riunione congiunta con il Consiglio generale e il Comitato per i nuovi modelli di animazione, governo e gestione dell’Istituto Marista, riuniti presso la Casa generalizia proprio nello stesso periodo. L’obiettivo era riflettere su come ogni organismo può collaborare per servire al meglio la missione marista.

 

Durante i lavori del Consiglio di amministrazione c’è stata anche una sessione informativa sulla legislazione italiana in materia di enti non profit, curata dall’Avvocato Luca Pardo dello studio legale Ontier Pardo Vicenzi e Associati.

 

Il 24 pomeriggio si è tenuta la riunione del Consiglio di amministrazione, in cui sono stati approvati: il bilancio consuntivo 2016, il bilancio di previsione 2017, le proposte di modifica dello statuto.