IT ES EN FR PT    Login

Revisione Periodica Universale dinanzi al Consiglio per i Diritti Umani dell’ONU: il rapporto di FMSI Cono Sur per l’Argentina

Argentina - 4  luglio  2017


Il rapporto è stato presentato da FMSI insieme a VIVAT International e Edmund Rice International per il terzo ciclo di esame dell’Argentina, che si terrà dinanzi al Consiglio per i Diritti Umani dal 6 al 17 novembre 2017 a Ginevra. 

 

Il rapporto è stato preparato da FMSI Cono Sur in coalizione con le ONG summenzionate, ed è il risultato di un lavoro di ricerca sulla situazione dei diritti umani nel paese, uno studio incentrato principalmente sui diritti dei minori che vivono nella provincia di Buenos Aires.

 

In Argentina vivono 40.091.359 abitanti, dei quali il 33% nella Città autonoma di Buenos Aires e nel “Gran Buenos Aires”. In Argentina, tra il 25% e 32% dei bambini è multidimensionalmente povero, l’8,4% è estremamente povero. L’accesso alla tecnologia e all’informazione, la protezione contro la violenza, l’accesso alla salute e all’ozio sono parametri determinanti al momento di identificare questi livelli di povertà e spiegano più del 63% della povertà totale del paese.

 

Il rapporto si concentra specialmente sull’abuso infantile e la violenza contro bambini, bambine e adolescenti in tutte le forme, e sulla mancanza di un difensore dei minori.

In relazione al primo punto, le raccomandazioni allo stato sono le seguenti:

  1. Rendere effettiva la proibizione ed eliminazione di ogni tipo di violenza contro i minori;
  2. Sviluppare ed attuare le procedure di denuncia e trattamento dei casi di minori vittime di abuso, semplificando l’accesso alla giustizia e ponendo l’enfasi sulle necessità delle vittime;
  3. Stanziare risorse umane e finanziarie per affrontare la problematica dei minori vittime di abuso.

In relazione alla mancanza di un difensore dei minori, si raccomanda allo stato dell’Argentina di:

  1. Designare un Difensore di bambini, bambine e adolescenti, in accordo con quanto previsto dalla legge nazionale 26.061 del 2005 e dai Principi di Parigi sulle istituzioni nazionali indipendenti per i diritti umani;
  2. Incrementare o rafforzare le misure politiche e di coordinamento istituzionale affinché il lavoro del Difensore si sviluppi in maniera effettiva, con presenza sul territorio e risorse finanziarie proprie.

 

 

Scaricare il Rapporto per la Revisione Periodica Universale dell’Argentina